Oggi è 18/07/2018, 16:05

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Crea il tuo forum GRATIS su GlobalFreeForum.com.



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
  Stampa pagina Precedente | Successivo 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Pedaliera Line 6 pod HD 500
MessaggioInviato: 16/04/2012, 20:54 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 05/06/2009, 19:02
Messaggi: 2227
Località: Rapallo (Ge)
:mrgreen:

Ieri ho sostituito la mia Line 6 Pod HD 300 con la sorella maggiore la Pod HD 500.
Che dire, più' completa e sicuramente più' performante.
Costo € 495,00

Immagine


Il nuovo Pod è arrivato, dopo tre lunghi anni di attesa , dal lancio della X3 Pod, che ha fornito gli stessi modelli al suo fratello maggiore, il Pod XT, che avev deluso nelle aspettative molti chitarristi.
Questa volta,gli ingegneri della Line6 si sono impegnati nello sviluppo di nuovi modelli che saranno ospitati in tre nuove pedaliere.
Abbiamo testato la nave ammiraglia della gamma: la HD Pod 500.

Il nuovo Pod HD Series comprende tre prodotti: il Pod HD 300, l'HD Pod 400 e l'HD Pod 500
Le principali differenze tra loro sono il numero di effetti integrati, la dimensione della memoria del loop recorder / player e le connessioni.
Esamineremo attentamente il Pod HD 500, l'ammiraglia della serie che fornisce un centinaio di effetti, un loop recorder , 16 nuovi "HD" modelli e le connessioni globali.

Questa nuova serie aggiorna i modelli precedenti che cominciavano a mostrare la loro età. Dietro la sorprendente etichetta "HD", troverete nuovi modelli che assumeranno la maggior parte di questa recensione.

Il design riprende dal suo fratello maggiore, il Pod X3 Live: un display a sinistra, un pedale d'espressione a destra, manopole in alto e footswtiches in basso. "Perché cambiare un cavallo vincente", ci si chiede?
Specialmente se si considera che il Pod X3 Live aveva funzionato piuttosto bene ... "Old" Gli utenti non devono essere messe fuori, tutto il contrario! Le manopole in plastica cromata (un po 'a buon mercato, devo ammettere), sono stati sostituiti con manopole nere che danno maggior sicurezza. Il pedale di espressione è nuovo e sembra abbastanza robusto.
Al contrario,i pedali degli effetti sono sempre gli stessi e l'unità è ancora molto ingombranti.
Ma considerando il numero di pedali (12) e io vari connettori , difficilmente possiamo immaginare come il produttore potrebbe renderlo più compatto ... Il look della Line6 prodotti ogni anno diventa più secca, che non è una brutta cosa.
Il Pod HD 500 ha meno cromature rispetto al suo fratello e il suo alloggiamento in metallo grigio scuro lo rende più trendy.
L'unità sembra abbastanza robusta, anche se l'encoder in plastica (protetto con una bacchetta di metallo) e il tasto multi-direzionale a destra del display sembrano inconsistenti.

Ora, diamo uno sguardo al pannello posteriore del dispositivo ...

Questa nuova serie aggiorna i modelli precedenti che cominciavano a mostrare la loro età. Dietro la sorprendente etichetta "HD", troverete nuovi modelli che assumeranno la maggior parte di questa recensione.

Ma cominciamo dal disimballare la pedaliera, il cui design prende dal suo fratello maggiore, il Pod X3 Live: un display a sinistra, un pedale d'espressione a destra, manopole in alto e footswtiches in basso. "Perché cambiare un cavallo vincente", ci si chiede? Specialmente se si considera che il Pod X3 Live aveva funzionato piuttosto bene ... "Old" Gli utenti non devono essere messe fuori, tutto il contrario! Le manopole in plastica cromata (un po 'a buon mercato, devo ammettere), sono stati sostituiti con manopole nere che danno maggior sicurezza. Il pedale di espressione è nuovo e sembra abbastanza robusto. Al contrario,i pedali degli effetti sono sempre gli stessi e l'unità è ancora molto ingombranti. Ma considerando il numero di pedali (12) e io vari connettori , difficilmente possiamo immaginare come il produttore potrebbe renderlo più compatto ... Il look della Line6 prodotti ogni anno diventa più secca, che non è una brutta cosa. Il Pod HD 500 ha meno cromature rispetto al suo fratello e il suo alloggiamento in metallo grigio scuro lo rende più trendy. L'unità sembra abbastanza robusta, anche se l'encoder in plastica (protetto con una bacchetta di metallo) e il tasto multi-direzionale a destra del display sembrano inconsistenti.

Ora, diamo uno sguardo al pannello posteriore del dispositivo ...

Questa nuova serie aggiorna i modelli precedenti che cominciavano a mostrare la loro età. Dietro la sorprendente etichetta "HD", troverete nuovi modelli che assumeranno la maggior parte di questa recensione.

Ma cominciamo dal disimballare la pedaliera, il cui design prende dal suo fratello maggiore, il Pod X3 Live: un display a sinistra, un pedale d'espressione a destra, manopole in alto e footswtiches in basso. "Perché cambiare un cavallo vincente", ci si chiede? Specialmente se si considera che il Pod X3 Live aveva funzionato piuttosto bene ... "Old" Gli utenti non devono essere messe fuori, tutto il contrario! Le manopole in plastica cromata (un po 'a buon mercato, devo ammettere), sono stati sostituiti con manopole nere che danno maggior sicurezza. Il pedale di espressione è nuovo e sembra abbastanza robusto. Al contrario,i pedali degli effetti sono sempre gli stessi e l'unità è ancora molto ingombranti. Ma considerando il numero di pedali (12) e io vari connettori , difficilmente possiamo immaginare come il produttore potrebbe renderlo più compatto ... Il look della Line6 prodotti ogni anno diventa più secca, che non è una brutta cosa. Il Pod HD 500 ha meno cromature rispetto al suo fratello e il suo alloggiamento in metallo grigio scuro lo rende più trendy. L'unità sembra abbastanza robusta, anche se l'encoder in plastica (protetto con una bacchetta di metallo) e il tasto multi-direzionale a destra del display sembrano inconsistenti.

Ora, diamo uno sguardo al pannello posteriore del dispositivo ...

Connettori

Noterete subito che il Pod HD 500 dispone di connessioni molto complete: 20 connettori. Ingressi: 1 / 4 "jack per un secondo pedale di espressione, ingresso chitarra, 1 / 8" jack per un lettore CD/MP3, ingresso AUX per un secondo strumento, presa XLR con controllo del livello d'ingresso, e l'input per la Variax Line6 , che fornisce numerosi vantaggi.
Si noti che il microfono, chitarra, Variax, e ingressi AUX possono essere liberamente assegnate ad una delle due catene di segnale. In breve, è possibile collegare due chitarre e ottenere un suono completamente diverso per ciascuno di essi.

Uscite:. Outs linea sbilanciato da 1 / 4 "jack TRS e XLR bilanciati, uscita cuffie, e una cosiddetta" Link L6 "è possibile utilizzare con il DT500, nuovo amplificatore dela line6, il Link L6 ti permette di controllare fino a quattro ampli (!) con la pedaliera, e viceversa. In questo caso, entrambe le unità sono sincronizzati e l'amplificatore avrà anche la possibilità di passare tra le diverse modalità (Classe A, Classe A / B, la differenziazione per metodo, feedback ... ) a seconda della configurazione selezionata nel HD500. Inoltre, se si suona una chitarra Variax, avrete la possibilità di controllare tutto con i piedi. Non male, eh! L'HD 500 dispone anche di un coassiale S / PDIF out fornire un segnale 24bit/96-kHz.

Un loop effetti è anche incluso: un TRS stereo da 1 / 4 "jack per inviare FX e un paio di mono TS 1 / 4 di pollice per il ritorno FX. Un selettore permette di scegliere il livello degli stompbox o di linea per il loop effetti. Perfetto! Vedrete anche MIDI IN / OUT, nonché una porta USB che consente di utilizzare i Pod con un'interfaccia audio digitale e anche modificare le preimpostazioni con la HD500 POD via software (Mac e Windows compatibile). Questo editor software consente di gestire e modificare con facilità tutto. Tutte le impostazioni vengono trasferite nel Pod in tempo reale!
Do atto della mancanza di un interruttore on / off, il che significa che il dispositivo è acceso, non appena viene collegato alla presa di corrente. Questa soluzione non è molto pratico per l'uso domestico ma può evitare problemi indesiderati sul palco!

Si noti anche che ci sono tre interruttori sul pannello frontale che interessano i collegamenti: si attiva un pad per attenuare il livello di ingresso chitarra nel caso in cui i pickup attivi sono troppo potenti per il POD, e un altro, chiamato "XLR Ground Lift", consente di evitare anelli di massa nelle uscite XLR, e l'ultimo consente di selezionare la linea o di segnale di livello strumento per la 1 / 4 "uscite in modo da poter collegare il POD all'ingresso del vostro amplificatore per chitarra.

Ora, diamo uno sguardo alle impostazioni e la navigazione ...

Navigazione

La prima cosa che noterete è che Line 6 ha cambiato il display principale del POD.
Ora, le informazioni visualizzate, corrispondente alla catena effetti, è abbastanza chiaro.
Si può facilmente navigare lungo la catena di effetti usando il i controllo sul lato destro del display per attivare / disattivare un effetto, si muovono all'interno di uno delle due catene di effetti (tutto è possibile), e anche per selezionare e modificarlo.
I quattro encoder rotativi sotto il display possono assumere funzioni diverse e generalmente consentono di modificare i quattro parametri visualizzati nella parte inferiore dello schermo.
La navigazione è molto semplice e mi sono serviti solo pochi minuti per imparare l'interfaccia: non è necessario immergersi nel manuale dell'utente, che bisogna scaricare dal sito Line 6, perché il prodotto è venduto solo con una piccola guida rapida.

Immagine

L'encoder rotativi a sinistra del display permette di consultare i preset o per visualizzare le scalette quando premuto.
Setlists?
Una setlist comprende 16 banchi di quattro preset (A, B, C e D) per un totale di 64 preset. dato che il Pod fornisce all'utente otto scalette, è possibile memorizzare fino a 512 preset nel gruppo!
Questo dovrebbe essere sufficiente ...

È inoltre possibile visualizzare gli effetti con il collegamento dei pedali. I due pedali sulla sinistra consentono di sfogliare i banchi, mentre un pedale è assegnato a ciascun preset (A, B, C e D). Il collegamento dei pedali posto al di sopra di questi due permettono di attivare / disattivare alcun effetto nella catena: basta selezionare nelle opzioni preimpostate. È anche possibile utilizzare i quattro interruttori a pedale supplementare (FS5 di FS8) per attivare / disattivare gli effetti, invece di passare attraverso la selezione predefinita nel caso in cui si dispone di una catena molto lunga di effetti. Tuttavia, hai anche la possibilità di attivare gruppi di effetti utilizzando un unico pedale. Un altro pedale può essere usato come un tap tempo o per attivare il sintonizzatore molto precise. Infine, l'ultimo pedale attiva il crochet di 48 secondi è possibile controllare con i pedali precedenti, che sono assegnati alle seguenti funzioni: undo, play loop, pre / post (inserti crochet prima o dopo la modellazione), rec / overdub, play / stop, 1 / 2 velocità e indietro

Il pedale di espressione è anche dotato di un interruttore a pedale che consente di passare tra le due funzioni (Exp Exp 1 o 2, indicato da LED).



Ora che è possibile utilizzare il Pod, vediamo una panoramica della dotazione.

Immagine



Effetti


Sappiamo tutti che la qualità non è una sorpresa. Ma vale la pena ricordare che il Pod HD 500 è molto versatile e permette all'utente di fare quasi tutto quello che vuole: catena a tre cori, ritardi, e inserirli in preo amp post ... In breve, l'utente è limitato soltanto dal numero globale di effetti (otto, che non è affatto male ...) e dalla potenza del processore del POD che gestisce le risorse in modo dinamico. Alcuni effetti hanno bisogno di più risorse rispetto ad altri (gli effetti di riverbero e pitch shifter sono piuttosto esigenti). Il Pod vi avviserà quando la soglia è superata (perché si usano due pitch shifter, tre riverberi e due amplificatori?) E forse dovrai scendere a compromessi. Ci scusiamo per la mancanza di un piccolo indicatore per lo stato del processore. Per quanto riguarda i riverberi e ritardi, notare che è possibile lasciare le code di risonanza, una volta disattivate l'effetto. Questa è una cosa abbastanza buona perché consente di rendere più agevole il cambio di preset.



Ma la vera innovazione ha a che fare con i modelli di ampli!

HD Modeling


Queste due lettere stanno per 16 nuovi modelli (quelli precedenti erano un po 'datati). Il piccolo numero rischia di far storcere il naso ad alcuni utenti Line 6 abituati ad avere un sacco di amplificatori (quasi un centinaio!) Ma il costruttore giura ,inuovi modelli sono 10 volte più precisi (sic). E alla fine, 16 ampli potrebbero essere sufficienti se essi sono stati scelti in modo corretto. ine; display: inline; background-color: transparent; padding: 0px; margin: 0px;">Ecco la lista:



Bogner® Uberschall

Diviso da 13 JRT 9 / 15

Dr. Z® Route 66

ENGL® Fireball 100

Fender® Bassman®

Fender® Deluxe Reverb Blackface®

Fender® Twin Reverb®

Gibson® EH-185

Hiwatt® Custom 100 (DR103)

Marshall® JCM-800 (2204)

Marshall® JTM-45 MkII

Mesa / Boogie® Dual Rectifier®

Parco 75

Supro® S6616

Vox® AC-15

Vox® AC-30 (Top Boost)



Una selezione promettente anche se alcuni amplificatori sono mancanti (ad esempio un Orange, un JCM900 e un Roland Jazz Chorus).
La linea 6 allungherà l'elenco con gli aggiornamenti firmware o Pods futuri ... Tuttavia, è già una generosa offerta - e, onestamente, chi ha mai usato tutte le centinaia di ampli dei predecessori?

Ogni amplificatore è assegnato ad un altoparlante e un microfono specifico (dai sette microfoni diversi, l'SM57 può essere collocato sopra o fuori asse). Naturalmente, è possibile invertire le coppie e provare ogni possibile combinazione.



Quando si tratta di diffusori, si ottiene quasi tutto: 1x12 ", 2x12", 4x12 ", 4x10" ... Celestion V-30, G12 Greenback,, ecc
L'offerta dei microfoni è anche globale: SM 57, Sennheiser MD 409 e 421, un Coles 4038, un Royer 212, Neumann U 67 e U 87.
Tuttavia, ad eccezione del SM57, non si ha la possibilità di spostare i microfoni e si può regolare solo i primi riflessi della stanza.
In breve, non si ottiene un sacco di parametri, ma se il suono è giusto ...

Recensione escapolata dal web.

_________________
Knopflerite acuta


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pedaliera Line 6 pod HD 500
MessaggioInviato: 16/04/2012, 23:29 
Non connesso

Iscritto il: 08/07/2009, 14:59
Messaggi: 274
E così ti addentri ancora di più nella simulazione digitale del suono. Di certo la qualità è nettamente migliorata col tempo ma io rimango ancora all'analogico che più analogico non si può. Da poco ho drasticamente cambiato la mia strumentazione per quanto riguarda ampli ed effetti. Non avrei mai detto che avrei fatto una scelta del genere ma ho provato diversi ampli e la combinazione che alla fine ho trovato l'ho trovata molto buona. E ad un prezzo che ritengo equo.

Ho preso una testata Brunetti 059 (la seconda versione) ed una cassa Blackstar Artisan 212 (una 2x12 con i Celestion V30).
La testata è caratterizzata da 3 canali: un clean e 2 crunch con differenti livelli di guadagno. Ha una modalità "plexi" e 2 finali di uscita, uno da 20w ed uno da 100w. Ogni canale ha i sui controlli di tono, volume e gain separati.

Ho così eliminato i pedalini degli effetti, mantengo solo il pedale del volume.
Per il delay e reverbero (ed eventualmente anche altri effetti di cui dispone) ho tirato fuori dall'armadio l'unità digitale Lexicon MPX500 che inserisco serialmente nel send-return della testata.

Per le chitarre acustiche, anche qui ho soffiato via la polvere dallo yamaha AG stomp, che uso come pre-ampli da mandare direttamente al mixer.

Per gestire un pò più agevolmente i cambi di chitarra che implicano un cambio nel percorso del segnale di uscita mi avvalgo ora di uno switch BOSS AB2, così da ottimizzare anche la numerosità dei cavi che corrono sul palco.

Come suona? Una botta micidiale, presenza di suono su tutte le frequenza, una gamma dinamica che prima mi sognavo. E i puliti sono estremamente puliti. Il crunch è bello pastoso, sento che ovviamente non ho raggiunto il completo controllo del suono ma ho fatto indubbiamente un grosso passo avanti nella ricerca del suono che a me piace, quello che MK ha dal 2005 in avanti. Per ora i test che ho fatto sono limitati all'uso casalingo (quindi non significativi) e ad una prova fatta in sala con la band, dove su certe sonorità mi sono esaltato.

Venerdì 20 aprile, la prova del nove, per la prima volta dal vivo.
Alessandro


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pedaliera Line 6 pod HD 500
MessaggioInviato: 17/04/2012, 10:00 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: 05/06/2009, 19:02
Messaggi: 2227
Località: Rapallo (Ge)
Sicuramente per me è solo comodità', mento roba intorno tra pedalini etc.
Molto pratico, se vuoi lo colleghi al'ampli o direttamente al mixer, sembra tutto semplice ma avolte bisognerebbe essere dei veri ingegneri del suono per arrivare ad dei risultati veramente molto buoni.
Come prodotto direi che è veramente molto valido, ha un valido loop station interna che ti aiuta sopratutto a creare il suono che cerchi senza dover suonare sempre la chitarra.
Basta fare un fraseggio o una singola nota e farglielo riprodurre, cosi' hai tutto il tempo per dedicarti a settare i vari parametri.
Come dotazione effetti direi che sembrerebbe esagerata, la simulazione degli ampli è molto peculiare, peccato che per ora manchino alcuni cavalli di battaglia del rock, ma hanno detto che nei prossimi aggiornamenti saranno resi disponibili.
Per ora sono molto soddisfatto.
Quando voglio usarlo con l'amplificatore lo collego al mio DV Mark 40 2x12.

_________________
Knopflerite acuta


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron



Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

Conosci "Ragnarok Online"? Giocaci GRATIS adesso su Infinity 2.0!
CLICCA QUI!


Politica sulla Privacy (Cookie & GDPR)

skymiles v1.0.1 designed by Team -Programming forum-سيارات للبيع .